homestrutturaattivitàprogettieventicontattiamministrazione trasparentelavora con noi
Sei in: home Gestione del Territorio
Stampa

SIMURAI Strumenti Integrati per il MUlti Risk Assessment territoriale in ambienti urbani antropizzatI I 2007-2011 I

.

Il Progetto SIMURAI ha l’obiettivo di individuare ed interpretare i fenomeni di interazione tra gli elementi costituenti il tessuto urbano, ai fini della definizione della vulnerabilità del sistema antropico.

Tale obiettivo è perseguito attraverso lo sviluppo di tecnologie e strumenti software che siano di ausilio alla valutazione del rischio territoriale totale, espressione dell'interazione tra le varie sorgenti di pericolosità, e quindi parametro fondamentale per la definizione di strategie di mitigazione e di pianificazione sostenibile.

Allo stato attuale, la valutazione del rischio a livello territoriale è limitata all’analisi delle singole fonti e dei singoli elementi del tessuto antropico, prescindendo dall’interazione tra di essi. Il Progetto mira, da un lato, allo sviluppo di tecniche e metodologie innovative di analisi della vulnerabilità delle infrastrutture, dell’edificato e degli impianti industriali, dall’altro ad una definizione della pericolosità che, attraverso un approccio multi-hazard, consideri le varie fonti di rischio (sismico, industriale) e le eventuali interazioni tra esse.

Le finalità del Progetto sono:  

la definizione di una metodologia innovativa per la raccolta e la validazione dei dati necessari alla valutazione del danno sismico e della vulnerabilità;
la codifica dei più opportuni strumenti metodologici per la modellazione e valutazione della vulnerabilità di infrastrutture stradali, di edifici e di impianti industriali;
la definizione di criteri, procedure di rilievo e valutazione dello stato di conservazione delle infrastrutture stradali e degli edifici; la realizzazione di repertori dei fattori di degrado, dissesto e danno finalizzati alla valutazione dello stato di degrado strutturale;
la realizzazione di un’integrazione tra le discipline scientifiche specializzate nel Multi Risk Assessment e quelle economiche e sociali, con l’obiettivo di stimare i danni prodotti da eventi naturali ed antropici e le eventuali interrelazioni tra eventi;
l’implementazione di un innovativo Sistema di Supporto alle Decisioni (DSS) che, integrando le caratteristiche dei sistemi di acquisizione dati, le tecniche di modellazione dei fenomeni, di valutazione della vulnerabilità e dello stato di manutenzione, e tenendo conto delle analisi socio-economiche volte alla valutazione dell’esposizione dell’ambiente antropizzato, consenta un' analisi incrociata del rischio territoriale (Multi Risk Assessment).
   

 

Le principali innovazioni del Progetto di Ricerca sono:

l'approccio multi-hazard alla tematica del rischio territoriale;

le modalità di acquisizione dei dati attraverso dispositivi elettronici (tablet PC, videocamere metriche, laser scanner, ecc.) che consentono una maggiore velocità del rilievo (fondamentale, p. es. in uno scenario post-sisma) e una maggiore qualità del dato stesso;
la gestione dei dati mediante tecnologie GIS che garantiscono potenze di calcolo e semplicità di aggiornamento delle informazioni indispensabili per una efficace prevenzione e pianificazione.

 

 Soggetti attuatori: Consorzio TRE e 3F & EDIN S.p.A

 

Rassegna stampa