homestrutturaattivitàprogettieventicontattiamministrazione trasparentelavora con noi
Sei in: home Sicurezza
Stampa

SICUREZZA E QUALITA' DELLA VITA - SCENARI

La messa in sicurezza dell' ambiente costruito nei riguardi di eventi calamitosi, rappresenta oggi uno dei principali obiettivi di chi è chiamato ad operare nella pianificazione e nella gestione del territorio.

In tale ambito, il rischio sismico costituisce uno dei principali elementi di criticità, anche per il possibile innesco di altre incidentalità.

Il susseguirsi di eventi sismici nel nostro paese testimonia la rilevanza sociale ed economica del rischio strutturale del patrimonio edilizio italiano e la sua crescente vulnerabilità tanto per vetustà che per ragioni costruttive.

Il 65% circa degli edifici del nostro paese, infatti, è stato costruito prima del 1974 anno della prima normativa antisismica (legge n.64 del 2 febbraio). Negli anni successivi in pieno boom edilizio si è costruito molto spesso con criteri progettuali insufficienti e materiali scadenti, in quanto frutto di edilizia spontanea o di abusivismo. Se a tale problema si aggiunge il fatto che larga parte del territorio del nostro paese è a rischio sismico, che nel 2003 è stata stilata la riclassificazione sismica di tutti i comuni italiani, e soltanto una minoranza degli edifici in tale aree è stato progettato utilizzando i giusti criteri antisismici, si capisce la necessità di acquisire, in tempi ragionevolmente brevi, una conoscenza del livello di sicurezza del patrimonio edilizio italiano, per poi eseguire interventi efficaci di adeguamento strutturale.

 

GLI OBIETTIVI DEL TRE

Minimizzare il rischio strutturale attraverso interventi di messa in sicurezza con tecnologie e materiali innovativi.



 

L' APPROCCIO DEL TRE

Il tema dell'edilizia sicura è molto complesso e deve abbracciare numerosi settori di intervento legati ad aspetti di sicurezza statica e dinamica, rispetto a vari fattori di rischio.

Il Consorzio TRE si avvale di un largo bagaglio di esperienze e competenze per la messa in sicurezza degli edifici, dall'identificazione del bene, alla definizione dei fattori di sensibilità, alla valutazione della vulnerabilità, alla verifica della sicurezza, alla definizione e realizzazione degli interventi, mediante un approccio multidisciplinare basato sulla condivisione delle conoscenze, finalizzata all'ottimizzazione delle prestazioni e degli impieghi delle diverse tecnologie che sono richieste per tali tipi di interventi.



 

LE COMPETENZE DEL TRE

Tecnologie innovative di diagnostica e monitoraggio strutturale;

Tecniche di adeguamento strutturale attraverso applicazioni di materiali innovativi multiprestazionali;

Metodologie di controllo strutturale attraverso la sperimentazione e l'applicazione di dispositivi innovativi;

Tecnologie innovative per la salvaguardia e la conservazione di Beni Culturali.



 

I PROGETTI

METRICS Metodologie e tecnologie per la gestione e riqualificazione dei centri storici e degli edifici di pregio

STRIT Strumenti e tecnologie per la gestione del rischio delle infrastrutture di trasporto

PROVACI Tecnologie per laPROtezione sismica e la VAlorizzazione di Complessi di Interesse culturale

PROVACI FORMAZIONE Progetto di formazione per operatori e tecnici di ricerca da impegnarsi nel settore della protezione, conservazione e valorizzazione di siti storici e archeologici

MAMAS Materiali Avanzati Multiprestazionali per Applicazioni Strutturali in edilizia

MACE MAteriali Compositi innovativi per l'Edilizia

TELLUS STABILITA Sperimentazione di prodotti e tecniche innovative e sviluppo di nuove metodologie per la protezione dell'ambiente costruito civile dal danno legato a sollecitazioni dinamiche ambientali ed in particolare sismiche

RESIS Ricerca E sviluppo per la Sismologia e l'Ingegneria Sismica